lunedì 23 settembre 2013

Titoli di coda, per ora.


Arrivati, per lo meno il Jonathan è arrivato ed è il momento di tirare esattamente le somme.

Partiti il 3 maggio dal porto di Cagliari, abbiamo navigato per più di duemila miglia e meno di tremila, ci siamo fermati un mese abbondante a Iraklion (Grecia) per il problema già raccontato e utilizzato il generatore per una trentina di ore, il motore per più di 150 ore e meno di 180, più di 100 giorni in acqua, troppi sull'invaso ad Iraklion, un frigo fuori uso ed una batteria motore, quella vecchia, morta. Tutto il resto è stata semplicemente una fantastica ed istruttiva esperienza che conferma quanto la nostra scelta si sposi con i nostri desideri. Ora siamo a Marmaris, Turchia, dove il Jonathan andrà sotto le amorevoli cure della X-Yacht per farsi un 'lifting' e diventare ancora più bello: un sartiame tutto nuovo e altri lavoretti l'attendono.
Ora mancano i ringraziamenti che saranno elencati rigorosamente in ordine sparso, per cui, Il Jonathan Livingston ed il suo equipaggio ringraziano:

  • Hoder Grassi, per il supporto tecnico remoto a 360°.
  • Andrea Piu, per le fantastiche vele.
  • Enza, per l'amore e le cure date a Dharma.
  • Mia mamma, perché la mamma è sempre la mamma.
  • Mio fratello, per essere stato con mamma e papà mentre io ero a zonzo.
  • Giovanni Romiti, tattico e metereologo back end.
  • Jens, X-Yacht Denmark.
  • Ahmet, X-Yacht Turkey.
  • Baron, X-Yacht Turkey.
  • Spyros, per l'amicizia trovata e per tutto l'aiuto disinteressato.
  • Il Minotauro, oramai amico intimo del Jonathan.
  • Grigoris, per la sua competenza e la simpatia.
  • Luca, ex papà del Jonathan, per la sua costante ed inesauribile disponibilità.
  • Fredy Cicogna, supporto strumentazione B&G, cartografia elettronica.
  • Thomas Mari, per la disponibilità, la simpatia e l'aiuto (ringraziamento particolare da parte di Ambrogio).
  • Ambrogio, per averci mantenuto sempre in 'rotta'.
  • Le mie figlie, Silvia e Monica, perché non le vedo da sei mesi.
  • Maurizio Marini, supporto remoto parte elettrica.
  • Giorgio Malinakis, forniture nautiche.
  • Eleonora per la concentrazione tattica durante le traversate.
  • Il gruppo Slow Sail, per il supporto morale, tecnico e le risate.
  • Tutti i nostri amici che ci hanno seguito via internet sul blog e su faccialibro.
  • Rocna: Santa subito.

8 commenti:

  1. Grazie a voi due e ad Ambrogio per avermi regalato una bellissima esperienza di mare e di vita, che porterò sempre con me.

    RispondiElimina
  2. Grazie a voi per averci supportato e sopportato. Ora iniziano i lavori

    RispondiElimina
  3. Ragazzi e ora?? Tornata a Cagliari per l'inverno? Un abbraccio a tutti e due ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Torniamo a Cagliari dove ci aspetta Dharma :-) Se non ci fosse prenderemmo in affitto una casetta magari un po più nell'interno ad aspettare e seguire la fine dei e visiteremmo quanto più possibile ci sia da visitare da queste parti.

      Voi? Caraibbeate?.
      Baci.
      :-)

      Elimina